Pagina demo (italiano)

Commenti: nessun commento
facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail
Serie " Frammenti"

Serie ” Frammenti”

Serie " Frammenti"

Serie ” Frammenti”

Serie " Frammenti"

Serie ” Frammenti”

Serie " Frammenti"

Serie ” Frammenti”

Serie " Frammenti"

Serie ” Frammenti”

Serie " Frammenti"

Serie ” Frammenti”

Serie " Frammenti"

Serie ” Frammenti”

Serie " Frammenti"

Serie ” Frammenti”

Serie " Frammenti"

Serie ” Frammenti”

Serie " Frammenti"

Serie ” Frammenti”

Serie " Frammenti"

Serie ” Frammenti”

Serie " Frammenti"

Serie ” Frammenti”

Serie " Frammenti"

Serie ” Frammenti”

Serie " Frammenti"

Serie ” Frammenti”

Serie " Frammenti"

Serie ” Frammenti”

Serie " Frammenti"

Serie ” Frammenti”

Serie " Frammenti"

Serie ” Frammenti”

Serie " Frammenti"

Serie ” Frammenti”

Serie " Frammenti"

Serie ” Frammenti”

Serie " Frammenti"

Serie ” Frammenti”

Serie " Frammenti"

Serie ” Frammenti”

Serie " Frammenti"

Serie ” Frammenti”

Serie " Frammenti"

Serie ” Frammenti”

La prima volta che ho pensato alla serie Frammenti è stato guardando un quadro di Piero della Francesca. O, per l’esattezza, guardando una porzione minuscola, un dettaglio, di un paesaggio che faceva da sfondo a delle grandi e perfette figure.

Può sembrare assurdo, dato che un dipinto di Piero della Francesca nel suo insieme da un senso profondo di completezza, di armonia, di totale ed estremo legame tra le cose.

Ma perdermi nei particolari di un’opera ha per me qualcosa di avventuroso e irresistibile.

Un particole è anche un frammento. Frammento quasi sempre è ciò che ci è rimasto del passato, di una civiltà antica, di un’arte antica.

Di certi autori, ad esempio della antica Grecia, si dice che “restano frammenti”.

Così l’idea di questo tema è raccontare frammenti, frammenti di vita, o di raccontare le cose attraverso un frammento.

Volevo farlo attraverso forme tagliate nell’argilla irregolarmente, come schegge non levigate. Qualcosa fuori da ogni disegno e struttura.

E volevo farlo usando realmente frammenti. Usando ciò che in un altro contesto è uno scarto, il non riuscito, cioè che si rompe, ciò che rimane isolato, fuori. Il particolare che sembrava inutile, dimenticato, ma poi ritrovato e riassemblato.

Naturalmente la ceramica, la scultura si prestano molto a questo tipo di operazione. E Frammenti è principalmente un lavoro fatto con le argille.

Una certa passione per l’origine delle parole mi porta spesso a consultare dizionari e vocabolari, perché mi sembra che disvelino segreti, e portano luce.

Liste di frasi e parole hanno nel mio lavoro un valore quasi ipnotico, e mi aiutano a costruire e/o riunire pezzo dopo pezzo i frammenti dfell’esistenza.

Mai lo hanno fatto così intensamente come in questo tema.

Fragménto, fragmentum, frangere, rompere.

Ciò che si rompe o si stacca o viene tolto da un oggetto.

Frammento di vetro, di ceramica, d’osso.

Un frammento del frontone del Partenone; un frammento di tessuto al microscopio; frammenti di fissione nucleare. Parte di un’opera letteraria pervenutaci mutilata.

E poi frangere, rompere, frantume, rottame, scheggia, scaglia.

Dividersi. Incertezza. Resti e frammenti. Raccolte e frammenti. Frammento come brevità, immediatezza , sintesi. Briciolo. Detrito. Taglio. Decostruzione. Avanzo. Episodio. Brandello.