Lampade, lighting sculptures

Commenti: nessun commento
facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

La luce in ogni suo aspetto, reale, metafisico, mi appassiona e incuriosisce.

Ho cominciato a disegnare e realizzare lampade nel 2000, provando vari materiali.

Ma le lampade giapponesi fatte in pregiatissima carta Washi viste in una mostra a Verona mi avevano incantato, e aperto a possibilità inaspettate. Così, infine decisi che anche io avrei seguito quella via, scegliendo principalmente la carta come materiale d’elezione.
Le forme sono semplici, armoniose, perché lo scopo è quello di fare un Design poetico, rigoroso, sofisticato, ipnotico quasi, ma semplice.

Forme regolari, il cerchio, il quadrato, si alternano a forme irregolari

Realizzate in carte pregiate e dipinte con inchiostri, resina, fibre di vetro, inserti di elementi naturali e vegetali, lacche, pigmenti.

Lampade pensate  per essere delle “presenze”  quasi aliene e misteriose, ma rassicuranti.

La loro luce è calda, suggestiva, allusiva.

Lampada Aliena

lighting sculptures

lighting sculptures

lighting sculptures

lighting sculptures

Quadra, lampada

Quadra, lampada

Quadra, lampada

Quadra, lampada

Quadra, lampada

Quadra, lampada

Asa, lighting sculpture

Asa, lighting sculpture

Asa, lighting sculpture

Asa, lighting sculpture

lighting sculpture

lighting sculpture

Quadra

Quadra

lighting sculptures

lighting sculptures

Quadra, Asa lampade

Quadra, Asa lampade

Quadra, lighting sculpture

Quadra, lighting sculpture

lighting sculpture

lighting sculptures

lighting sculptures

lighting sculptures

lighting sculpture

lighting sculpture

lighting sculpture

lighting sculpture

lighting sculpture

lighting sculpture

Lampada resina

Lampada resina

Lampada resina

Lampada resina

Asa, lampada

Asa, lampada

Angel, lampada

Angel